Avosabi: La mia salsa all’Avocado e Wasabi

Avasabi: salsa avocado e wasabi

Semplice, Fresca, Leggermente pungente: è la salsa ideale per l’Estate Gourmet

Esiste qualcosa che faccia più socialità, più coinvolgimento, più “aperitivo” dell’intingolo? È il capolavoro dell'”uno tira l’altro”, hai presente? Tu metti qualcosa di “puccioso” a centro tavola, gli metti a fianco degli snack, anche solo delle semplici patatine o dei taralli se non hai altro e porta da bere a tutti: vedrai come si compie la magia… Solitamente questo “qualcosa” è una salsa, che unisce un po’ di fresco, con un po’ di sensazione grassa in bocca, magari con anche una punta di piccante o pepato. Tu ci intingi lo snack che per definizione è sapido e… sei finito. Fai ballare tra loro le sensazioni in bocca in un gioco di alternanze fino a quando non ti viene sete. Poi ci bevi sopra due bolle, un bel vino minerale o anche qualcosa di più alcolico, che pulisce bene il tutto e voilà che ricominci da capo.

Negli aperitivi invernali, la regina incontrastata di questo concetto è la cheesedip, ma d’estate trovare qualcosa di altrettanto “appagante” e pieno non è altrettanto facile. Si, una Tztatziki è fresca e divertente. Un Pico de Gallo o una salsa Ranchera sono stuzzicanti per carità. Probabilmente quella che io preferisco in questo senso, è la Guacamole che certamente risponde abbastanza bene all’identikit. Sai però una cosa? Mi sono chiesto se fosse possibile realizzare una salsa all’avocado ancora migliore, meno scontata, più adatta ad accompagnamenti anche più “complicati” di quello che i nachos. E la risposta che mi sono dato è stata l’invenzione della Avosabi.




LA RICETTA DELLA AVOSABI

In cosa consiste? Come detto, si parte dall’idea di una salsa all’avocado, quindi da una sensazione tendenzialmente dolce, “grassa” e avvolgente in bocca. Questo costituirà il vero cuore della salsa, la sua parte caratterizzante principale, ma che renderemo più vellutata e avvolgente attraverso l’aggiunta di un pochino di maionese, smorzata però nella sua grassezza e pesantezza da dello yogurt greco che contribuirà anche ad accrescere la nota acida. Ne aumentiamo un po’ la “profondità” con qualche goccia di salsa Worcestershire ma ciò che la rende unica ed inimitabile è l’introduzione del wasabi: pungente, retronasale, quasi balsamico se deciderai di utilizzare (come ti consiglio) la versione disidratata in polvere, meno profumato e “vivo” se invece opterai per il tubetto giù fatto, che si trova al supermercato. Giusto un’idea di spaziatura erbacea data dal Rub621 e se ti piace l’incontro con l’avocado, da qualche foglia tritata di dragoncello fresco e ci siamo: una bomba!  Ma vestita in smoking.

INGREDIENTI

  • 10 cl di Yogurt Greco (eventualmente 0% grassi se la vuoi più elegante)
  • 10 cl. di Maionese
  • 2 cucchiaini di Wasabi in polvere (o metà tubetto di quello già fatto)
  • 1 Avocado
  • 2 cucchiaini di Rub621
  • 2 cucchiaini di Salsa Worcestershire
  • Qualche foglia di Dragoncello tritata (opzionale)

Salsa Avocado

PROCEDIMENTO

Dividi a metà l’avocado per il lungo e poi detorsolalo. Ora sbuccialo e riduci la polpa a dadini. Buttali infine in un robot da cucina o in un blender per frullatore ad immersione e lavorali fino ad ottenere una emulsione grossolana ma sufficientemente omogenea come quella della foro sopra.

Aggiungi nel robot da cucina o nel blender la maionese, lo yogurt greco e il wasabi e lavora il tutto fino ad ottenere una salsa all’avocado liscia e vellutata. Assaggiala e correggi a necessità e a tuo piacimento con la Salsa Worcesterhire. Probabilmente la necessità sarà legata al grado di maturazione dell’avocado: ampio e coinvolgente quando maturo ma scialbo e anonimo se troppo acerbo.

Aggiungi anche il Rub621 e incorpora con brevi colpi di robot o di frullatore. Se sei un’amante dell’incontro tra avocado e dragoncello, puoi tritarne a questo punto qualche foglia in modo discretamente fine ed aggiungerla alla salsa Avosabi, mescolando con un cucchiaio.




UTILIZZO

La Avosabi regala sensazioni avvolgenti in bocca ma anche fresche, che non stufano mai, anche grazie a quella discola sensazione retronasale di fondo che rende l’insieme accattivante su qualsiasi cosa: dai piatti di pesce, come ad esempio i Gamberi alla Caraibica alle carni bianche o anche a qualche salume affumicato come il Canadian Bacon. Insomma è la regina dell’aperitivo gourmet in griglia!

Io fossi in te, correrei immediatamente a procurarmi un avocado maturo che meriti davvero il confronto, perché sono assolutamente certo che la Avosabi diventerà la tua salsa all’avocado preferita.

Buon divertimento e buon Aperigrill!

Banner BBQ EASY START

Tags from the story
, , , ,
Altri articoli scritti da Marco Agostini

Brixia

Eccoci all'appuntamento con l'ennesima bellissima nuova gara che il calendario 2016 ci...
Leggi tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *